© 2023 by The Book Lover. Proudly created with Wix.com

In principio era il verbo. No, in principio era il sesso.
(Antonio Gramsci)

Tradimento, inganno, infedeltà!

October 24, 2018

 

 

Se cerchiamo sul dizionario la parola infedeltà, troveremo la spiegazione del termine ma non le cause che la determinano, perché è così che funziona.

A me piace parlare di storie d’amore, ma nel libro che sto elaborando adesso una delle tematiche è proprio il tradimento.

Perché?

Perché è un argomento attualissimo che non morirà mai.

Ho deciso di scrivere un post su questo perché lavorando sui social mi sono resa conto che quotidianamente veniamo bombardati di informazioni, di “nuovi amici” che cercano sempre di instaurare un dialogo con noi.

Lo ammetto, non ho mai fatto uso dei social in passato per crearmi una rete di conoscenze per uscire la sera, con qualcuno intendo. Ma ho preso coscienza che la nostra società è cambiata e questo è diventato uno dei tanti usi dei vari social friends.

Io stessa in questo ultimo anno ho avuto l’occasione di conoscere delle persone fantastiche grazie al mio lavoro, e ho moltiplicato le mie interazioni. Mentre nella vita reale non sono una persona timida ma una che socializza con facilità, in rete mi sentivo una pivella, timida e goffa.

Quasi per caso ho fatto una chiacchierata con un’amica che non sentivo da tanto tempo e mi ha spiegato come a lei sia cambiata la vita grazie a questi mezzi di comunicazione.

Lei è sposata.

Sì, ma perché questa informazione?

Perché è un’anteprima del mio discorso. Ho letto diversi libri che trattano questo tema e devo dire che nessuno diceva una cosa fondamentale, e che avevano quasi tutti lo stesso punto di vista.

Io voglio spiegare che il tradimento non è la prima causa di divorzio.

Lo è invece la mancanza di dialogo nella coppia, che successivamente potrebbe portare all’infedeltà.

Perché dico questo?

Io non sono una psicologa, ma è un argomento che mi affascina e ho sempre cercato di mediare, aggiustare, consigliare, anche gli amici con me si sono confidati e io ho fatto tesoro delle loro parole.

La vita mi ha regalato tante conoscenze, e di questo ne sono felice.

Ma torniamo all’argomento centrale, spesso i mariti, non voglio dare a loro tutte le colpe perché non sarebbe giusto, ma spesso dimenticano come si corteggia una donna, e noi adoriamo essere corteggiate. Inoltre il tempo che ci dedicano è spesso insufficiente, non solo, non creano neanche occasioni di uscita di coppia e questo è grave se si hanno dei figli. L’unico pensiero è la famosa serata tra amici per sparare cazzate, che ci sta sempre bene, però l’una non esclude l’altra.

La mia amica in questione vive all’estero, ha sposato il classico uomo in carriera e gli è sempre stata accanto, come una brava sposina. Hanno avuto tre figli e lei si occupa dei bambini senza mai lamentarsi, poi dopo qualche anno lui ha iniziato a trascurarla e lei per non deprimersi troppo ha deciso di farsi nuovi amici in “rete” anche perché la vita delle mamme è sempre frenetica (lei fa l’artista, dipinge e fa sculture, quindi il suo lavoro è dinamico e non ha orari fissi) e aveva un po’ di tempo a disposizione durante il giorno quando le altre amiche lavorano.

Ma la cosa straordinaria è che da una come lei non me lo sarei mai aspettato.

È andata più o meno così, si è iscritta prima a Facebook, e poi su Instagram, poi un altro social di cui non ricordo il nome e così ha fatto un po’ di pratica, prima scriveva solo a quelli che le sembravano simpatici, poi a quelli carini finché non è arrivata al passaggio successivo. Avendo un marito sopra i quaranta ha deciso che era arrivato il momento di sentirsi di nuovo giovane.

Lei è una bella donna, e si tiene molto bene. Ha fatto amicizia con un ragazzo che pensava avesse più o meno la sua età e hanno iniziato a scriversi quotidianamente, finché non si è presa una cotta.

La sera non vedeva l’ora di mettersi a letto per chattare con lui, il marito in settimana è sempre via per lavoro che spesso lo porta a cambiare continente anche una volta ogni due settimane.

E le cose sono andate avanti finché lui -il ragazzo- non ha proposto di incontrarsi per conoscersi.

Qui arriva il bello, lui viveva a Oslo posso dirlo tanto non sapete chi sia, comunque ha preso un volo per raggiungerla nella città dove stava lei e si sono incontrati. Lei è andata in aeroporto e quando lo ha visto uscire dalle porte degli arrivi ha quasi avuto un mancamento.

Era lì davanti a lei, ed era bellissimo. Castano, occhi verdi, mascella pronunciata e sguardo sensuale oltre che alto e scolpito. Molto giovane in realtà, aveva omesso di rivelarle la sua età perché aveva paura che lei lo respingesse… povero ingenuo.

Lei abita nel nord Europa, quei posti da cartolina dove ti aspetti che da ogni cespuglio spunti fuori un elfo o uno gnomo. Insomma è facile stare isolati ma anche essere beccati.

Lei ha uno studio in città che usa in settimana, è una cosa a cui teneva per avere il suo spazio al di fuori della casa. È un Loft con cucina e due camere, per lei e i figli va benissimo. Inoltre i bimbi vanno a scuola in città quindi non deve fare il viaggio tutti i giorni da casa sua (che è in un posto incantevole vi svelerò qualche dettaglio più avanti), soprattutto quando non c’è il marito.

Insomma, l’occasione c’era anzi si è creata da sé…

Volete sapere com’è finita?

Nella seconda parte della storia sentirete anche il profumo della salsedine… come ha detto il mio amico Marco.

Buona giornata

Aurora Redville

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Featured Review

Sardegna, terra di mare e di surf, quello che non ti aspettavi.

September 27, 2018

1/5
Please reload

Tag Cloud
Please reload